Select Page

Rocco Petrone, storia di un mito

Rocco Petrone, storia di un mito

di Marco Spagnoli

«Nessuno potrà mai dire abbastanza bene di Rocco Petrone. Non saremmo mai arrivati sulla Luna in tempo o, forse, non ci saremmo mai arrivati senza Rocco». Con queste poche parole Isom “Ike” Rigell, ingegnere capo del Kennedy Space Center e addetto alle operazioni di lancio, restituisce tutto il peso di una figura rimasta a lungo in ombra, ma che ha avuto un ruolo centrale nel lungo e difficile percorso che ha portato, il 20 luglio del 1969, alla discesa dell’uomo sulla Luna: Rocco Petrone (1926-2006), un uomo timido e ombroso, inflessibile, infaticabile, che si è guadagnato il soprannome di “tigre di Cape Canaveral”.

Questa scritta ‘apre’ Il mio documentario Luna Italiana – Rocco Petrone e il Viaggio dell’Apollo 11, prodotto dall’Istituto Luce-Cinecittà per A+E Networks Italia con il patrocinio di Agenzia Spaziale Italiana e in collaborazione con la Nasa.

Ho lavorato a lungo per ricostruire la vita e la personalità di Rocco Petrone, direttore delle operazioni di lancio dell’Apollo, collaboratore chiave di Wernher Von Braun, che ha svolto un ruolo chiave nella conquista del cosmo. La mia ispirazione è derivata dalla lettura dello straordinario libro di Renato Cantore, Dalla Terra alla Luna, Rocco Petrone, l’Italiano dell’Apollo 11, edito in Italia da Rubbettino, perché volevo raccontare la vita di questo figlio di emigranti della Basilicata: nato negli USA e, grazie allo Ius Soli, cittadino americano, Rocco Petrone ha potuto frequentare l’Accademia di West Point, laureandosi poi in ingegneria al MIT. Entrato nel leggendario gruppo di ingegneri che ad Hunstville in Alabama fondarono il nucleo di quella che nel 1958 sarebbe diventata la NASA, realizzò con loro la promessa di John Fitzgerald Kennedy di portare l’uomo sulla Luna prima della fine degli anni Sessanta.

Il documentario sarà presentato in anteprima mondiale a Matera la sera del 17 luglio, all’interno dell’evento Matera 2019 Capitale Europea della cultura, proprio in quella Basilicata che diede le origini al protagonista di questa storia, e andrà in onda in esclusiva su History (canale 407 Sky) il 18 luglio alle 22.40.

Abbiamo lavorato trovando rare immagini di repertorio provenienti dagli archivi dell’Istituto Luce, Teche Rai, Associated Press, BBC e NASA, per fare in modo che Luna Italiana raccontasse la storia della corsa allo spazio, ovvero il duello tra America e Unione Sovietica, in un viaggio attraverso la scienza, la cultura pop e la vita politica di quegli anni.

Una storia emozionante che, oltre alla viva voce di Petrone e di altri protagonisti di quell’epoca straordinaria e irripetibile, è stato realizzato grazie alla testimonianza di scienziati, studiosi e giornalisti per ricostruire non soltanto la sfida tecnologica per la conquista dello spazio, ma anche il contesto culturale in cui questa è avvenuta. Tra gli intervistati abbiamo incontrato Tito Stagno, Piero Angela, Oscar Cosulich, l’astrofisico Amedeo Balbi, l’ingegnere aerospaziale Roberto Somma.

Sono stato molto fortunato anche per le voci degli attori che ci hanno dato una mano a ricostruire l’atmosfera di quegli anni: a prestare la voce a Rocco Petrone, soprannominato la Tigre di Cape Canaveral per il suo carattere forte e deciso, è Francesco Montanari, mentre Laura Morante ha narrato magnificamente il documentario.

Luna Italiana – Rocco Petrone e il Viaggio dell’Apollo 11 in onda su History (canale 407 Sky) il 18 luglio alle 22.40.

Autore

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST