Select Page

L’anno spaziale di SpaceX e Boeing

L’anno spaziale di SpaceX e Boeing

Il 2019 sarà un anno decisivo per Crew Dragon e Cst-100 Starliner. Le due navette, sviluppate rispettivamente da SpaceX e Boeing e selezionate dalla Nasa nell’ambito del programma Commercial Crew Program, garantiranno nuovamente agli Stati Uniti l’indipendenza nel trasporto degli astronauti verso la Iss. SpaceX il 3 gennaio ha portato in rampa di lancio la capsula Crew Dragon integrata al razzo Falcon 9 in vista del primo volo orbitale della navetta, con la missione Demo 1, previsto per il 17 gennaio. Tuttavia, secondo le ultime notizie, questa tabella di marcia potrebbe subire dei ritardi con conseguente spostamento del lancio al mese di febbraio a causa del blocco parziale dei fondi governativi che ha limitato le attività dell’ente spaziale americano.

Il primo volo della Crew Dragon verrà effettuato senza equipaggio e dovrà dimostrare l’effettivo funzionamento dei sistemi della navetta con l’aggancio alla Iss e il ritorno sulla Terra con uno splashdown nell’oceano. Se tutto procederà regolarmente, SpaceX effettuerà un secondo volo di prova, questa volta con astronauti a bordo, la Demonstration Mission 2, in programma per giugno prossimo. L’equipaggio sarà composto da Bob Behnken e Doug Hurley , selezionati lo scorso agosto. Per garantire la massima sicurezza alla crew, è prevista l’esecuzione di un test nei prossimi mesi dedicato alle procedure per l’interruzione della missione (Inflight Abort Test) che metterà alla prova i sistemi di salvataggio. Nel frattempo anche Boeing si sta preparando a un 2019 ricco di avvenimenti. La compagnia è al lavoro sulla capsula Cst -100 Starliner che volerà a bordo del razzo Atlas 5, a marzo. Il test con equipaggio è fissato per agosto, con gli astronauti Eric Boe e Nicole Aunapu Mann e Chris Ferguson, pilota collaudatore di Boeing. La compagnia, ha dichiarato l’intenzione di voler effettuare un test di annullamento missione tra marzo e agosto.

Le novità per l’anno spaziale 2019 non si fermano ai voli commerciali. SpaceX sta lavorando alla costruzione di Starship, precedentemente noto come Big Falcon Rocket, una vera e propria nave spaziale in grado di trasportare circa 100 persone con destinazione Marte. Elon Musk ha recentemente presentato al pubblico un art concept del veicolo, dichiarando che Starship è attualmente in fase di assemblaggio nel sito di lancio di Brownsville: il volo inaugurale è previsto per la metà del 2020. SpaceX ha intenzione di far partire i test nei prossimi mesi mentre si è già fatto avanti il primo passeggero: si tratta del magnate giapponese Yusaku Maezawa, che volerà in compagnia di alcuni artisti con l’obiettivo di trovare nuove fonti di ispirazione in orbita intorno alla Luna.

Autore

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST