Select Page

Marte, volto plasmato da vento e acqua

Marte, volto plasmato da vento e acqua

Una particolare scarpata rocciosa è finita nel mirino di Mars Express, missione Esa lanciata nel 2003. Si trova nella Nili Fossae, una regione marziana ricca di vallate, piccole colline e mesas, situata al confine tra l’emisfero settentrionale e quello meridionale.

Dalle immagini rilasciate dalla sonda è possibile osservare l’impronta che il vento ha lasciato in passato in questa regione. Le macchie più scure che appaiono nell’immagine sono aree di sabbia vulcanica, trasportate dal vento marziano che tutt’ora smuove sabbia e polvere su tutta la superficie del pianeta, creando dune e terreni irregolari, come Nili Fossae.

Gli scienziati ritengono però che anche l’acqua abbia svolto un ruolo chiave nel definire la scarpata. Grazie allo spettrometro Omega a bordo di Mars Express, infatti, è stato possibile individuare la presenza di minerali argillosi – indicatori chiave della presenza passata di acqua.

I dati dell’immagine sono stati raccolti da Hrsc, la fotocamera ad alta risoluzione a bordo di Mars Express, il 26 febbraio 2018.

L’editoriale

Tutti i numeri di Global Science 

di Francesco Rea

97.000 utenti unici mensili. questo è il dato che Global Science ha registrato a partire dal mese di agosto confermato a settembre e che sembra essere il trend per quanto riguarda il nostro giornale online… Continua a leggere

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST