Nuova Mission Impossible per Tom Cruise. Ma non si tratta dell’ultima pellicola di una delle saghe cinematografiche più famose di tutti i tempi. Questa volta l’attore statunitense farà ciò che fino a qualche anno fa sarebbe stato considerato davvero impossibile: girare un film direttamente nello spazio. Ad annunciarlo, il numero uno della Nasa Jim Bridenstine. “Abbiamo bisogno di forme di comunicazione popolari per ispirare una nuova generazione di ingegneri e scienziati a trasformare gli ambiziosi piani della Nasa in realtà”, ha scritto su Twitter l’amministratore dell’agenzia spaziale statunitense.

Il set che ospiterà Tom Cruise sarà la Stazione spaziale internazionale. Al momento non si sa altro sul film, anche se il magazine Deadline ha pubblicato la notizia, ripresa da vari quotidiani, secondo cui anche SpaceX dovrebbe partecipare al progetto. Il che sembra plausibile, dal momento che l’azienda di Elon Musk è quella che renderà gli Stati Uniti nuovamente indipendenti dalla Soyuz russa, ad oggi unico taxi disponibile per la Iss. Il prossimo 27 maggio due astronauti andranno nello spazio partendo dal suolo statunitense, prima volta dal pensionamento del programma Shuttle nel 2011. E voleranno a bordo della capsula Crew Dragon di SpaceX, la cui inaugurazione segna un cambio di paradigma nella storia del volo umano, con un ruolo completamente nuovo del settore privato.

Una nuova era è annunciata anche per il turismo spaziale, con colossi come Virgin Galactic, Blue Origin e la stessa SpaceX che promettono un futuro in cui acquistare un biglietto per un viaggio privato nello spazio sarà alla portata di molti.

I privati potrebbero poi avere un ruolo cruciale anche nel futuro della Iss. Mentre la Nasa e le agenzie spaziali partner puntano alla conquista di Marte passando per l’orbita cislunare e il Lunar Gateway, si discute in che modo mantenere attiva la stazione in orbita bassa. E una soluzione potrebbe essere trasformarla proprio in un laboratorio a disposizione dei privati. Non stupisce dunque che la casa spaziale, che ha già ispirato il grande cinema di fantascienza, diventi anche un set cinematografico, con il primo film girato a gravità zero.