Select Page

Parker, cartoline dal Sole

Parker, cartoline dal Sole

Continua l’avventura della Parker Solar Probe, missione Nasa partita l’11 agosto 2018 con un viaggio di sola andata verso regioni mai esplorate prima dall’umanità: la corona della nostra stella. Durante il suo viaggio da record come veicolo spaziale che più si è avvicinato al Sole in assoluto, ha iniziato a inviare il primo set di dati verso la Terra raccolti durante il primo tête-à-tête con la nostra stella, avvenuto ad una distanza di 24 milioni di chilometri dalla sua superficie.

 il videoclip mostra i dati effettivi dal satellite STEREO-A della NASA, insieme alla posizione di Parker Solar Probe

I dati raccolti da Parker durante il primo flyby sono stati presentati durante una conferenza stampa  dell’American Geophysical Union tenutosi ieri a Washington. Tra questi, la prima immagine delle correnti della corona solare, luogo in cui le temperature raggiungono picchi di 1.377 gradi, acquisita grazie alla camera a bordo Wispr (Wide-field Imager for Solar). Nello scatto è possibile osservare chiaramente due distinti getti di materiale e Giove (il punto luminoso al centro dello scatto). La seconda parte di dati verrà elaborata in questi mesi e sarà completata solo nell’aprile del 2019.

Nei 7 anni previsti di missione, la Parker Solar Probe diventerà il primo veicolo a visitare una stella e quello che si avvicinerà di più in assoluto al Sole, fino a 6,16 milioni di km dalla sua superficie. A giudicare dagli ultimi aggiornamenti la strada intrapresa dalla sonda è quella giusta. Durante i passaggi ravvicinati esplorerà nuove regioni dell’atmosfera del Sole, aiutando la comunità scientifica a comprendere alcuni meccanismi stellari su cui ci si interroga da decenni.

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

TIMELINE ARTICOLI

timeline