Select Page

Black Friday spaziale

 

Tutti pazzi per il Black Friday. Sconti a non finire oggi in tutti i negozi e le principali piattaforme online: questa giornata di shopping frenetico, moda americana ormai affermata anche in Italia, è stata istituita negli anni ’60, quando i negozianti proponevano pezzi speciali nel venerdì dopo il Ringraziamento in vista degli acquisti per Natale.

All’epoca i registri contabili si compilavano a mano, usando penne rosse per le perdite del negozio e penne nere per i conti in attivo: da qui il nome Black Friday, poiché alla fine di questo venerdì di sconti vinceva ovunque il colore nero.

Dai registri contabili agli acquisti online, oggi dal computer di casa si può comprare davvero di tutto: e negli ultimi anni si è assistito al boom anche di un tipo di shopping più insolito, legato al settore spaziale. Ormai tutte le principali agenzie producono gadget di ogni tipo: all’inizio acquistati solo da pochi appassionati, oggi il mercato di felpe e magliette a tema spazio è in continua crescita.

Questo venerdì è dunque un Black Friday anche spaziale: se la giapponese Jaxa e la russa Roscosmos propongono magliette a prezzi scontatissimi, l’Esa ha istituito il cosiddetto Black Hole Friday che durerà fino a lunedì, col 15% di sconto su tutti i prodotti.

Disponibili online anche atlanti e libri dell’Agenzia spaziale italiana, che da inizio 2019 darà il via al nuovo merchandising. Basta poi fare un giro su Amazon per trovare distintivi della Nasa a meno di 3 euro e costumi da astronauta tra i 20 e i 50 euro.

E a proposito di Amazon, il suo fondatore Jeff Bezos – padre anche di Blue Origin, tra i principali protagonisti dello spazio privato – promette di mandare i primi turisti nello spazio entro il 2019 grazie ai voli spaziali sub-orbitali. Tra qualche anno, il Black Friday potrebbe quindi includere anche biglietti scontati per viaggiare nello spazio.

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

TIMELINE ARTICOLI

timeline