Seleziona Pagina

Vega sullo skyline di Milano

L’installazione è frutto dell’iniziativa di Esa – Agenzia spaziale europea, in collaborazione con Asi – Agenzia spaziale italiana, Avio S.p.A. e con il contributo di Regione Lombardia.

Con i suoi 30 metri di altezza per 3 metri di diametro, il modello è stato collocato negli spazi esterni del Museo accanto a un altro enorme oggetto di grande richiamo come il sottomarino Toti. Il “nuovo arrivato” è diventato quindi una delle icone del Museo contribuendo ad arricchire lo skyline della città di Milano.

Il lanciatore Vega, progetto fortemente voluto dall’Agenzia Spaziale Italiana e portato in Europa quale lanciatore della famiglia lanciatori dell’ESA, rappresenta una delle eccellenze del settore spaziale italiano. Grazie anche a tale vettore l’Italia è uno dei pochi paesi al mondo, non più di una decina, capaci di essere autonomi per l’intera filiera spaziale, dalla costruzione del satellite alla sua messa in orbita.

Alla cerimonia inaugurale aperta dal Direttore Generale del Museo, Fiorenzo Galli, hanno preso parte Stefano Bianchi, Responsabile per lo Sviluppo dei Sistemi di Trasporto Spaziale all’Agenzia spaziale europea, Enrico Russo, Direttore Tecnico Asi, Giulio Ranzo, Amministratore Delegato di Avio quali promotori dell’iniziativa.

Circa l'autore

L’editoriale

Tutti i numeri di Global Science 

di Francesco Rea

97.000 utenti unici mensili. questo è il dato che Global Science ha registrato a partire dal mese di agosto confermato a settembre e che sembra essere il trend per quanto riguarda il nostro giornale online… Continua a leggere

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

ADV