Select Page

Coccole di scienza

Coccole di scienza

Passate le feste Natalizie, in attesa di festeggiare il nuovo anno, è tempo di dedicarsi a se stessi, prima di ricadere nel “logorio della vita moderna”. E cosa c’è di meglio che regalarsi qualcosa dopo il tanto regalare fatto per il gli altri? Soprattutto se si tratta di libri, fumetti o altre forme dell’arte.

Le offerte non mancano e qualche consiglio è sempre utile, ovviamente nei campi di competenza. Chi quindi volesse dedicarsi a qualche lettura sulla scienza, in particolare dell’astrofisica e spaziale, ecco qualche breve consiglio per gli acquisti, rimandando alle relative recensione: basta un click.

Il primo che vorrei segnalare è in realtà un libro di fantascienza, una raccolta di racconti che ha però come fattor comune i “Viaggi nello Spazio”, su cui i limiti della tecnologia permettono ancora di poter considerare ipotesi fantascientifiche.

La seconda proposta riguarda Stephen Hawking, uno dei più noti fisici teorici della nostra epoca, il cui pensiero è il protagonista di “Hawking. Universo – Spazio – Tempo”, opera divulgativa del giornalista scientifico Rudiger Vaas.

E veniamo alla terza proposta: per quanto rarefatta possa essere la materia, si può davvero parlare di vuoto? E perché, andando ancora più indietro, invece del nulla esiste ‘qualcosa’? Ecco alcune delle domande da cui prende avvio l’ultimo libro del fisico, matematico e filosofo James Owen Weatherall, la fisica del nulla.

Dal nulla ai buchi neri, un mondo affascinante e difficile da comprendere, dove il tempo caratterizza al meglio come quarta dimensione. Ecco la quarta proposta, il bel libro di Elisa Nichelli dal titolo Buchi neri – viaggio dove il tempo finisce.

Cambiamo genere anche se non tema. Il genere del fumetto. E anche in questo caso partiamo dalla fantascienza, dalla raccolta antologica di Panini curata con l’Asi, che vede i supereroi impegnati in avventure spaziali: Super eroi nello spazio. Il video

Decisamente più serio Eretici! un’avvincente storia a fumetti che attraversa l’Europa e copre 155 anni, ricostruendo per battute e immagini le teorie dei grandi pensatori che hanno gettato le basi per una filosofia e una scienza nuove.

Sempre a fumetti e sempre intrigante l’ultima segnalazione sul genere: 8 ottobre 2080, una data storica, inizia la colonizzazione di Marte. Così si apre “Mars Horizon”, fumetto a carattere ludico-didattico realizzato dalla divulgatrice Florence Porcel e dall’illustratore Erwann Surcouf.

Vale la pena anche segnalare Da quassù la Terra è bellissima. È la storia di Akim Smirnov, primo cosmonauta e primo uomo ad aver raggiunto lo spazio. Il riferimento a Juri Gagarin è immediato. Ma il volume non vuole raccontare le gesta del cosmonauta sovietico, anche se, come scrive lo stesso Toni Bruno nei ringraziamenti, Gagarin è l’ispiratore dell’opera

Cambiando nuovamente genere, passiamo a quello cinematografico. Nell’ambito della rassegna SpazioCinema tra le anteprime realizzate, vanno segnalati sicuramente i titoli Tito e gli alieni e The first man. Due film completamente diversi. Il primo una favola ambientata in un ambiente di scienza e il secondo una narrazione storico dell’uomo che mise per primo il piede sulla Luna. Entrambi vi sorprenderanno.

Ed ecco qualche libro che non abbiamo recensito appena uscito: appare decisamente interessante, anche se non nasconde l’idea di sfruttare commercialmente il successo del film Interstellar, Viaggiare nello spaziotempo di Kip Thorne edito Bompiani con prefazione, sorpresa delle sorprese, Christopher Nolan. Ma questo non toglie la curiosità di andare a capire meglio quanto raccontato scientificamente nel film.

Altro volume già in libreria e che a breve descriveremo sul nostro giornale on line è Missione Luna di Alessandro Mortarino edito da Libreria Geografica. Siamo convinti del contenuto, tant’è che lo certifichiamo, ne analizzeremo però la parte narrativa e la grandezza dei caratteri. Bè certo saremo clementi, nonostante i caratteri.

Il prossimo sarà l’anno della Luna, o meglio dei 50 anni dalla sua conquista umana. A breve l’umanità ci tornerà, ma in maniera molto più stabile. Sarà un anno interessante dal punto di vista letterario, del fumetto, del cinema, delle mostre. Non mancheremo come al solito di raccontarvelo.

Autore

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

TIMELINE ARTICOLI

timeline