Site icon Global Science

Capodanno su Marte, 3 sonde in avvicinamento

Tempo di festa sul pianeta rosso. Ieri 7 febbraio è stato il primo giorno dell’anno nuovo marziano: per la precisione, gli astronomi hanno celebrato l’inizio dell’anno numero 36. È una convenzione, certo, inaugurata nel 1955 quando è stato istituito per la prima volta il calendario di Marte. Ma è anche una data che rispecchia l’andamento delle stagioni sul nostro vicino planetario, dove adesso è primavera e un anno dura 687 giorni terrestri.

E quest’anno il Capodanno marziano è particolarmente scoppiettante: solo nelle prime due settimane dell’anno nuovo sono in arrivo ben tre sonde, che portano tre bandiere diverse.

La prima è attesa per domani: Hope, prima impresa marziana degli Emirati Arabi Uniti, dovrebbe entrare in orbita il 9 febbraio alle 16.41 italiane. Studierà il mondo rosso dall’alto, osservando l’atmosfera per comprendere meglio – a proposito di stagioni marziane – i cambiamenti climatici legati ai cicli stagionali.

Il giorno dopo sarà la volta di Tianwen-1, il cui ingresso in orbita marziana è previsto il 10 febbraio intorno alle 13 italiane. L’impresa stavolta è della Cina, che punta a inaugurare la sua esplorazione di Marte con un orbiter, un lander e un rover. L’atterraggio è previsto a maggio nella distesa di Utopia Planitia, e l’obiettivo del robottino cinese è andare a caccia di tracce di vita passate o presenti. Intanto l’agenzia spaziale cinese ha diffuso il primo ritratto di Marte ad opera di Tianwen-1: la foto è stata scattata quando la sonda si trovava a 2,2 milioni di chilometri dal mondo rosso.

L’ultimo grande evento di questo 36esimo anno marziano è l’atterraggio, il 18 febbraio alle 21.55 italiane, di Perseverance – rover di ultima generazione trasportato dalla missione Mars2020 della Nasa. Veterani dell’esplorazione marziana, gli Stati Uniti puntano a battere loro stessi con il primo strumento in grado di raccogliere e un giorno riportare a casa campioni del sottosuolo marziano. E insieme a Perseverance ci sarà anche Ingenuity, primo elicottero a sorvolare il mondo rosso.

A partire da domani gli occhi saranno dunque puntati sul nostro vicino planetario, per testimoniare le prossime tre tappe dell’esplorazione robotica di Marte, in attesa delle prime missioni umane.

Exit mobile version