Site icon Global Science

La Russia manda la prima attrice sulla Iss e batte Tom Cruise

Vi ricordate la nuova Mission Impossible annunciata lo scorso anno per Tom Cruise? Il divo di Hollywood sarebbe dovuto diventare il primo attore a volare nello spazio, raggiungendo la Iss a bordo della scintillante Crew Dragon di SpceX e girando il primo film della storia (o almeno alcune scene) a zero G.

E invece sarà la Russia ad aggiudicarsi questo record. A sorpresa, Roscosmos ha infatti annunciato che il prossimo 5 ottobre invierà sulla casa orbitante l’attrice russa Yulia Peresild, che viaggerà su una navetta Soyuz insieme al cosmonauta Anton Shkaplerov. Non solo: a completare l’equipaggio ci sarà anche il regista Klim Shipenko, che dirigerà così i lavori per il primo ciak in orbita bassa. Una sfida richiamata dal titolo stesso della pellicola, The Challenge, in cui Peresild interpreta il ruolo di una chirurga chiamata a operare nello spazio un cosmonauta colpito da infarto. Uno scenario che per altro anticipa l’orizzonte delle missioni di lunga durata verso lo spazio profondo, in cui avere un medico tra l’equipaggio potrebbe non essere affatto una cattiva idea.

E così va alla Russia il primato dell’inaugurazione del cinema sulla Iss. Del resto il fattore tempo conta parecchio nella moderna corsa allo spazio, quella che vede Branson battere di un soffio Bezos per il primo volo suborbitale e poi Musk sbaragliare tutti con il primo viaggio in orbita per soli civili. Vedremo chi si aggiudicherà il prossimo record, in questa nuova visione dell’esplorazione spaziale che sempre più intreccia pubblico e privato, turisti spaziali e astronauti, intrattenimento e scienza.

Exit mobile version