Select Page

Nasa, aumento dei fondi per Flight Opportunities

Nasa, aumento dei fondi per Flight Opportunities

Il numero uno della Nasa sarebbe favorevole a un aumento dei fondi per il programma di ricerca su voli suborbitali commerciali pari a 20 milioni di dollari l’anno

Fulvia Croci30 agosto 2018

L’amministratore della Nasa Jim Bridenstine ha dichiarato di essere favorevole all’aumento dei fondi destinati al programma Flight Opportunities che finanzia il volo di payload scientifici a bordo di veicoli suborbitali e aerei. Il team di Flight Opportunities ha annunciato, lo scorso 29 agosto, la selezione di 15 payload tecnologici idonei al volo. Il punto di forza del programma – secondo quanto dichiarato dalla Nasa – è la possibilità di fare ricerca in microgravità a costi inferiori rispetto a quelli previsti per gli stessi esperimenti sulla Stazione Spaziale Internazionale. I carichi utili selezionati riguardano vari campi della scienza: dalla meccanica dei fluidi alla stampa 3D, fino ad arrivare alla sperimentazione di una piccola capsula di rientro.

Sette dei payload voleranno a bordo del razzo New Shephard di Blue Origin e altri cinque su alcuni aerei della Zero Gravity Corporation. Gli ultimi tre, invece, verranno posizionati su palloni d’alta quota di proprietà della Near Space Corporation e della World View Enterprises. «Ero un sostenitore del programma Flight Oportunities già da prima di ricevere l’incarico di amministratore della Nasa – ha dichiarato Bridestine – stiamo lavorando per aumentare la quantità di fondi disponibili per questo progetto. La nostra proposta si riferisce a un aumento di fondi di circa 20 milioni di dollari l’anno. Se il Congresso ci darà il via libera, siamo pronti a sostenere questa idea».

Nella richiesta di budget per il 2019 la Nasa affermava di voler dare la priorità alle opportunità di volo necessarie allo sviluppo di tecnologie cruciali per le missioni di esplorazione, con obiettivo Luna e Marte. Al momento, Flight Opportunities fa parte dello Space Technology Mission Directorate, ma potrebbe essere trasferito sotto l’Exploration Research and Technology Program nel caso in cui fosse necessaria una riorganizzazione degli obiettivi e delle risorse.

Autore

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

TIMELINE ARTICOLI

timeline