Site icon Global Science

Marte si nasconde

Marte si nasconde

La poosizione di Marte, Terra e Sole durante la congiunzione solare che si verifica ogni 26 mesi

Questo mese le comunicazioni tra le sonde in orbita intorno a Marte e i centri di controlo sulla Terra saranno ridotte. Nessun problema in vista, si tratta di un fenomeno naturale, la congiunzione solare, che ogni ventisei mesi  porta la Terra e il pianeta rosso ad orbitare sui lati opposti del Sole, rendendo difficile il contatto con i veicoli spaziali.

Per questo motivo la NASA ha annunciato l’interruzione delle comunicazioni con le sue sonde: Mars Odyssey, Maven e Mars Reconnaissance Orbiter e con i due rover  – Curiosity e Opportunity – per il periodo che va dal 22 luglio al 1 agosto.
La decisione della NASA è stata presa con l’intenzione di evitare l’invio di comandi importanti alle proprie missioni, che in caso di mancata ricezione, potrebbero trovarsi in situazioni rischiose.

“La telemetria – commenta Chad Edwards del Jet Propulsion Laboratory – verrà comunque inviata in modo da avere un quadro completo sulle condizioni dei rover e delle sonde”. Anche se i dati continueranno ad arrivare, i tecnici della NASA hanno già messo in conto che potrebbero essere incompleti e sarà necessario ricostruirli in seguito.

Poco prima della fine delle comunicazioni, i veicoli spaziali riceveranno da terra una lista di semplici comandi che consentiranno lo svolgimento dei loro compiti in modo regolare, fino al ritorno del segnale con il nostro pianeta.

 

Exit mobile version