Site icon Global Science

Io ed Europa in posa per Juno

La sonda Juno della Nasa ha inviato nuove straordinarie foto di Io ed Europa. Juno ha catturato le due lune gioviane durante il sorvolo numero 39, effettuato lo scorso 12 gennaio. In quell’occasione la sonda ha volteggiato a circa 61.000 chilometri sopra le nubi di Giove, a una latitudine di circa 52 gradi sud. La foto è stata elaborata dal citizen scientist Andrea Luck, che ha utilizzato i dati grezzi della camera Juno Cam, disponibili online. 

Io è una luna caratterizzata da un’intensa attività vulcanica. Al contrario Europa, la più piccola delle quattro lune giganti galileiane di Giove, ha una superficie ghiacciata che dovrebbe nascondere un oceano  di acqua liquida. Juno dovrebbe compiere un flyby ravvicinato di Europa  a settembre. Durante questo sorvolo, la sonda utilizzerà molti dei suoi strumenti scientifici per studiare Europa in modo più dettagliato e catturare altre immagini.

Juno si avvicinerà anche a Io tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024. Secondo le ultime indicazioni fornite dalla Nasa, Juno rimarrà operativa fino a settembre 2025. Nei prossimi anni sono previste altre due missioni che studieranno il pianeta gigante e le sue lune, Juice dell’Esa ed Europa Clipper della Nasa.

L’Italia partecipa alla missione Juno con due strumenti attraverso l’Agenzia Spaziale Italiana: lo spettrometro ad immagine infrarosso Jiram (Jovian Infrared Auroral Mapper) con principal investigator dell’Inaf -Iaps, realizzato da Leonardo e lo strumento di radioscienza Kat (Ka-Band Translator), condotto dall’Università ‘La Sapienza’ di Roma e realizzato da Thales Alenia Space.

Immagine: l’emisfero sud di Giove e e le due lune Io ed Europa. Credit: Nasa/Jpl-Caltech/Swri/Msss/Andrea Luck Cc By

Exit mobile version