Site icon Global Science

Rientrati i turisti spaziali nipponici

Dopo aver trascorso 11 giorni e 19 ore nello spazio, sono atterrati oggi nella steppa del Kazakistan a sud-est della città di Dzhezkazgan alle  9.13, ora locale, il cosmonauta Aleksandr Misurkin e i turisti spaziali Yusaku Maezawa e Yozo Hirano.

La navicella con equipaggio Soyuz MS-20, che si era sganciata dalla Stazione Spaziale Internazionale tre ore prima, è stata accolta da circa 200 specialisti di soccorso per il supporto all’atterraggio con ben 12 elicotteri, due aerei An-12 e un aereo An-26, più di 20 veicoli terrestri, inclusi sei PEM-1 modernizzati e PEM-2 Blue Bird veicoli di ricerca e soccorso. Il bollettino meteo del distretto militare centrale prevedeva al momento dell’atterraggio nelle steppe del Kazakistan una nuvolosità e temperature fino a meno 41 gradi Fahrenheit.

Misurkin, Maezawa e Hirano sono arrivati ​​alla stazione spaziale l’8 dicembre scorso e anche i primi momenti di questa “vacanza spaziale” sono stati condivisi con brevi video realizzati da Hirano e pubblicati su YouTube.

A quelle prime clip si sono aggiunti 14 video realizzati a bordo della ISS su diversi argomenti come moda nello spazio, musica nello spazio e mangiare snack a gravità zero.

La reazione del pubblico non si è fatto attendere e uno dei post ha collezionato ben 6,6 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Maezawa, 46 anni, è il CEO di Start Today e fondatore di ZOZO, un’attività di vendita al dettaglio di abbigliamento online. Nel 2018 ha pagato una somma ancora sconosciuta ma sostanziosa a SpaceX per un volo circumlunare sulla navicella spaziale Starship, ancora in fase di sviluppo della compagnia. La missione “Cara Luna” di Maezawa vedrà volare il magnate nipponico e un equipaggio di artisti intorno alla Luna. Il lancio è previsto nel 2023.

Hirano, 36 anni, ha gestito il team di fotografia di ZOZO ed è ora un produttore cinematografico di Start Today. Oltre a filmare Maezawa durante la missione, Hirano ha anche preso parte alla ricerca sulla salute umana e sulle prestazioni per conto del Translational Research Institute for Space Health (TRISH) presso il Baylor College of Medicine di Houston, in Texas. Gli studi includevano la raccolta di letture dell’elettrocardiogramma e l’utilizzo di un dispositivo auto-rifrattore portatile per raccogliere dati sulla vista.

Misurkin, 44 anni, ha ora completato il suo terzo volo spaziale, dopo aver prestato servizio negli equipaggi della Expedition 35/36 e dell’Expedition 53/54 della stazione. Ora ha registrato un totale di 346 giorni nello spazio. Sulla Soyuz MS-20, Misurkin è diventato il primo corrispondente dallo spazio per l’agenzia di stampa russa Tass, scrivendo e archiviando articoli su un esperimento sul flusso sanguigno.

I tre sono stati indicati come esempi per uno stile di vita attivo sulla ISS grazie a una partita di badminton nello spazio, improvvisata a bordo della stazione spaziale e messa in risalto dalla stessa Tass.

In apertura il modulo di discesa russo Soyuz MS-20  accanto a un veicolo di recupero dopo essere atterrato in posizione verticale in Kazakistan dalla Stazione Spaziale Internazionale. Credito immagine: NASA TV

Exit mobile version