Site icon Global Science

Marte, il ‘riposino’ di Zhurong

Ha festeggiato di recente i suoi primi 100 giorni di attività e ora sta per godersi un meritato sonnellino che durerà oltre un mese: stiamo parlando di Zhurong, il rover della Cnsa (China National Space Administration) che è giunto su Marte il 14 maggio scorso e ha già solcato il suolo del pianeta per oltre 1000 metri.

Zhurong, che deve il suo nome al dio del fuoco nella cultura cinese, non sarà solo perché anche il suo ‘compagno’ orbitante, Tianwen-1, si concederà una pausa. C’è un motivo ben preciso dietro questa interruzione, che avrà inizio a metà settembre e si protrarrà sino alla fine di ottobre: lo space weather. In quel periodo, infatti, l’emissione di particelle cariche da parte del Sole potrebbe causare ai due veicoli spaziali delle interferenze nei sistemi di comunicazione con il loro segmento di terra.

Prima di entrare in ‘letargo’, il rover ha voluto coronare la sua prima fase di attività con un selfie panoramico: dietro ai suoi pannelli solari, fa bella mostra di sé lo scenario brullo della Utopia Planitia, la zona di Marte dove è sceso e sta conducendo la sua esplorazione. Scopo della sua missione, infatti, è l’analisi del suolo di tale regione e delle sue caratteristiche geologiche, con particolare riferimento alla ricerca di tracce di acqua.

Dall’inizio dell’attività esplorativa sino ad oggi, Zhurong ha percorso l’Utopia Planitia in direzione sud e ha analizzato rocce, dune e depressioni. Il punto sulle formazioni geologiche già studiate e su quelle di cui il rover si occuperà in futuro è stato fatto in un saggio che apparirà nel volume di dicembre della rivista scientifica Icarus (articolo: “Geological characteristics of China’s Tianwen-1 landing site at Utopia Planitia, Mars”).

Lo studio, coordinato dal Laboratorio sullo Space Weather dell’Accademia Cinese delle Scienze, si focalizza soprattutto sullo spessore del suolo marziano nei pressi di alcune formazioni – forse dovute alla presenza dell’acqua – e su alcune strutture coniche che potrebbero essere connesse a fenomeni di vulcanesimo.

Durante la pausa, Zhurong e Tianwen-1 effettueranno autonomamente le procedure di controllo sul loro stato di salute e sulla risoluzione di eventuali problemi.

In alto, il selfie di Zhurong – in basso, il suo percorso (Crediti: Cnsa). 

 

Exit mobile version