Site icon Global Science

L’addio di Osiris-Rex a Bennu

Ha trascorso in sua compagnia quasi due anni e mezzo, da quando – nell’ottobre 2018 – gli si era avvicinata, e ora si prepara ad un ‘saluto’ in grande stile: stiamo parlando della sonda Osiris-Rex della Nasa, che si appresta a dire addio all’asteroide Bennu – con un sorvolo finale – prima di iniziare le manovre che riporteranno sulla Terra i preziosi campioni raccolti lo scorso 20 ottobre.

Il sorvolo, in programma per il prossimo 7 aprile, non faceva inizialmente parte della ‘tabella di marcia’ della sonda, ma è stato pianificato in un secondo momento: scopo della manovra è realizzare nuove immagini per verificare se l’attività di prelievo dei campioni abbia provocato qualche alterazione sulla superficie di Bennu. Anche i propulsori di Osiris-Rex, inoltre, potrebbero aver smosso del materiale e quindi potrebbero aver lasciato il segno sul volto dell’asteroide.

Il team della missione ha recentemente condotto un’analisi dettagliata della traiettoria che la sonda dovrà seguire per osservare Bennu – e soprattutto il sito di raccolta Nightingale – da una distanza di sicurezza di circa 3,8 chilometri. Il sorvolo di addio imiterà una delle manovre di osservazione condotte nel 2019, quando la sonda effettuò la fase di Detailed Survey. Durante il saluto a Bennu, Osiris-Rex fotograferà i due emisferi e la fascia equatoriale dell’asteroide in alta risoluzione; le nuove immagini saranno poi messe a confronto con quelle del 2019 per effettuare la verifica sopra citata.

Questa nuova fase della missione è stata definita Pto-Post-Tag Observation (Tag, ovvero Touch and Go, è la sigla con cui è stata designata l’attività di prelievo dei campioni). Sono cinque le manovre in programma per portare la sonda verso l’asteroide e metterla nella posizione corretta per il sorvolo; infatti, dopo l’evento di raccolta dei campioni, Osiris-Rex si è lentamente allontanata da Bennu e alla fine si è trovata ad una distanza di circa 2200 chilometri da esso. La prima manovra è stata effettuata lo scorso 14 gennaio, mentre la prossima è pianificata per il 6 marzo quando la sonda si troverà a 250 chilometri dall’asteroide.

Dopo il saluto del 7 aprile, Osiris-Rex comincerà a prepararsi per il viaggio verso la Terra che avrà inizio il 10 maggio. L’arrivo della capsula Sample Retun, con il carico dei campioni, è previsto per il 24 settembre 2023 nel deserto occidentale dello Utah, dove si trova la base Utah Test and Training Range.

Exit mobile version