Select Page

Cina, in orbita due nuovi satelliti Beidou

Cina, in orbita due nuovi satelliti Beidou

23 LANCI/Stabilito il nuovo record nazionale di 23 lanci orbitali in meno di un anno. Si punta a raggiungere i 35 entro la fine del 2018

Giulia Bonelli27 agosto 2018

La Cina batte un nuovo record, completando con successo il ventitreesimo lancio orbitale del 2018. Lo scorso 24 agosto ha infatti posizionato una coppia di satelliti della costellazione Beidou, partiti dallo Xichang Satellite Launch Center nel sud-ovest della Cina alle 13:52 italiane a bordo di un razzo Lunga Marcia 3B, dotato di upperstage Yuanzheng-1.

Posizionati in orbita media a circa 22.000 chilometri di altezza, i due satelliti – sviluppati dalla Innovation Academy for Microsatellites of the Chinese Academy of Sciences – sono rispettivamente il 35° e il 36° del sistema Beidou, la risposta cinese al Gps americano, che dovrebbe essere completato nel 2020. La costellazione verrà impiegata sia per usi civili che militari, sostituendo appunto la precedente dipendenza delle forze armate cinesi dal sistema satellitare statunitense.

Con la nuova coppia di satelliti, Pechino batte così il suo proprio record di 22 lanci orbitali nel 2016, e punta a raggiungerne 35 entro la fine dell’anno; del resto il 2018 era iniziato a gonfie vele, con dodici lanci in soli quattro mesi. E anche la chiusura dell’anno si preannuncia in grande stile, con la missione Chang’e-4, che a dicembre dovrebbe tentare il primo atterraggio morbido di una navicella sulla faccia nascosta della Luna.

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Recent Tweets

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

TIMELINE ARTICOLI

timeline

ADV