Site icon Global Science

Perseverance, il rover marziano con ‘udito’ completa un nuovo test

Perseverance è (quasi) pronto a volare. Il rover della missione Nasa Mars 2020 ha superato la Flight Readiness Review, uno step fondamentale per valutare la prontezza del veicolo spaziale al lancio.

Il test ha rappresentato un’opportunità per il team della missione e per la United Launch Alliance per verificare non solo la conformità al volo del veicolo e del razzo Altas V, ma anche di esaminare gli hardware di volo e di terra, i software, e le procedure da mettere in atto nel corso della missione. La finestra di lancio è stata aggiornata e andrà dal 30 luglio al 15 agosto. 

Il team di Mars 2020 ha ancora un ultimo importante test da superare prima che la missione riceva l’approvazione finale per procedere al lancio: la Launch Readiness Review, prevista il prossimo 27 luglio. L’esito di questa prova verrà comunicato in una conferenza stampa in diretta sul canale YouTube della Nasa.

Perseverance porterà con sé  una suite di strumenti all’avanguardia: camere 3D,  un trapano, un braccio robotico di due metri per raccogliere campioni di suolo e non solo.

Sarà un rover con ‘udito’, grazie ad un sistema di comunicazione installato a bordo dello strumento laser SuperCam composto da due microfoni. Questa configurazione consentirà a Perseverance di registrare i suoni di Marte.

In passato, almeno tre missioni marziane sono state progettate con microfoni a bordo ma nessuna di esse è riuscita ad attivarli per via di problemi tecnici o, come nel caso del Mars Solar Lander, poiché la missione fallì.

Le due camere a bordo del rover Perseverance sono equipaggiate per acquisire il suono nelle fasi di discesa – come l’attrito dell’atmosfera o la polvere spostata durante l’atterraggio – ma anche durante l’esplorazione della superficie marziana, contribuendo a fornire informazioni sulla composizione e geologia delle rocce. Tali dati potranno aiutare a determinare in che modo si sono formate le rocce, se sono state erose dal vento o si sono originate in un lago.

Progettato sulla base del rover Curiosity,  Perseverance ha le dimensioni di un’utilitaria e un peso di 1025 chilogrammi. Il suo compito sarà quello di cercare segni di vita microbica nel passato di Marte, studierà il clima e la geologia marziana e raccoglierà campioni per una missione di rientro a Terra. Teatro della sua ricerca sarà la zona del cratere Jazero, scelta come sito dell’atterraggio. La missione Mars 2020 fa parte di un più ampio programma di esplorazione spaziale, che prevede il ritorno dell’uomo sulla Luna e la conquista umana di Marte.

Mentre Perseverance si prepara a superare le ultime review, tra poche settimane la Nasa proverà a lanciare sul pianeta rosso un altro componente della missione Mars 2020, che osserverà il pianeta dall’alto: si tratta di Ingenutiy, il primo elicottero marziano,  alimentato ad energia solare. Ingenuity raggiungerà Marte insieme al rover Perseverance, a cui resterà agganciato per due mesi prima di essere dispiegato sul suolo.

La missione partirà in una finestra di lancio ancora da definire, compresa tra il 20 luglio e l’11 agosto. Ma indipendentemente dalla data del liftoff, Ingenuity giungerà su Marte insieme a Perseverance il 18 febbraio 2021.

Exit mobile version