Site icon Global Science

Lo specchio del Webb

Sembra un fiore che sboccia lo specchio aperto del James Webb Telescope, il futuro telescopio spaziale della Nasa destinato a diventare l’erede di Hubble. A inizio marzo, il team californiano dell’agenzia spaziale statunitense ha realizzato per la prima volta il completo dispiegamento dello specchio principale di James Webb. Una volta aperto, lo specchio misura 6,5 metri di diametro: questo strumento consentirà al telescopio di catturare la luce di alcuni dei più fievoli oggetti dell’universo.

Per poter entrare nel razzo Arian 5 che lo porterà nello spazio, lo specchio dovrà essere piegato. Ecco perché il test di dispiegamento era così essenziale. Il team della Nasa ha messo alla prova con successo il sistema elettronico interno del Webb, che ha consentito l’apertura dello specchio.

Come si vede nel video, una particolare struttura di compensazione della gravità è stata attaccata al telescopio, per simulare le condizioni a zero-G dello spazio dove gli specchi risulteranno privi di peso. Ed ecco quale sarà la configurazione finale del maestoso James Webb, una volta lanciato tra le stelle.

Exit mobile version