Site icon Global Science

Il Cigno vola verso la Iss

Rifornimenti in arrivo per l’equipaggio della stazione spaziale internazionale. E’ in orbita, in viaggio verso la Iss, la navetta cargo Cygnus: oltre 3 tonnellate tra provviste, alta tecnologia ed esperimenti scientifici. L’astronave da carico di Northrop Grumman, espressione della competenza dell’industria italiana nel settore dei moduli spaziali, è stata lanciata il 15 febbraio da un razzo Antares e stanotte sarà catturata e agganciata alla stazione  tramite il braccio robotico Canadarm

Tra i payload, esperimenti per lo studio degli effetti della microgravità sui batteriofagi, virus che attaccano i batteri. Il carico include il primo microscopio elettronico a scansione, chiamato Mochii e un nuovo sistema di comunicazione per il modulo Columbus che fornirà una maggiore larghezza di banda.

Il Cigno si sgancerà dalla Iss a maggio, portando con sé quasi 4 tonnellate di rifiuti che bruceranno in atmosfera. Questo lancio è stato anticipato di un paio di mesi rispetto al programma, ma in futuro le spedizioni saranno più distanziate almeno fino all’avvio dei voli  delle capsule private per equipaggio, Dragon e Starliner. Dopo aprile, infatti, la crew di bordo sarà per la prima volta ridotta a tre persone, con un solo un astronauta americano, Chris Cassidy.

Cruciale per la Nasa – e anche per il futuro della Stazione – sarà l’esito del programma umano commerciale, con SpaceX – attualmente in testa sul competitor Boeing – che punta al debutto già ad aprile.

Exit mobile version