Site icon Global Science

Perseverance, lo strumento Meda è ancora operativo

Il rover della Nasa Perseverance ha subito alcuni danni per via dei piccoli sassi che hanno danneggiato il suo sensore del vento. I colpi ricevuti hanno diminuito la sensibilità dello strumento Meda, deputato a tenere traccia del vento marziano grazie a due sensori collegati a un braccio robotico. Meda è uno degli strumenti più impegnativi da mantenere operativi per via dell’esposizione dei suoi sensori alle condizioni meteorologiche marziane, soggette a bruschi cambiamenti.

Tra qualche mese, dopo la fine della missione del lander Insight programmata per la fine dell’anno, Perseverance sarà l’unico in grado di effettuare misurazioni dettagliate del vento sulla superficie del pianeta rosso. Il rover è atterrato su Marte nel febbraio del 2021 e – insieme al piccolo elicottero Ingenuity – sta esplorando un antico delta fluviale, alla scoperta di tracce di vita passata. Oltre a misurare il vento e la composizione delle rocce, il rover sta raccogliendo materiale per una futura missione di sample return, che avrà l’obiettivo di riportare a Terra i campioni immagazzinati.

Exit mobile version