Site icon Global Science

Samantha Cristoforetti risponde alle domande della stampa

L’Agenzia Spaziale Europea ha organizzato una sessione virtuale di domande e risposte con l’astronauta italiana dell’Esa, Samantha Cristoforetti. L’evento ha visto la partecipazione del direttore generale dell’Esa, Josef Aschbacher, del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale con delega per l’aerospazio, Vittorio Colao, del presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia e del Direttore di Esplorazione Umana e Robotica dell’Esa, David Parker.

Abbiamo chiesto a Samantha come stanno andando gli ultimi preparativi e quali sono gli esperimenti a cui si dedicherà nel corso della  missione Minerva.

«Ho completato il training e ora non vedo l’ora di iniziare la missione – afferma Samantha – ho dei compagni fantastici e tutto è andato per il meglio fino ad ora. Una volta a bordo della Iss, incontreremo i membri della Crew-3 tra i quali c’è anche un altro europeo – l’astronauta Esa, Mathias Maurer. Durante la mia permanenza sulla Iss, svolgerò un programma completo di esperimenti scientifici che coprono diversi settori della medicina e della nutrizione. Solo per citarne alcuni, Prometeo, un esperimento dell’Agenzia Spaziale Italiana, studierà le conseguenze dello stress ossidativo, ovvero il meccanismo di danno cellulare determinato da un eccesso di sostanze chimiche denominate radicali liberi. Prometeo mira ad elaborare strumenti terapeutici efficaci e sicuri per la conservazione, mantenimento e promozione dell’integrità architettonica e funzionale del tessuto nervoso. Ovospace dell’Asi, invece, indaga il ruolo della microgravità sulla maturazione e lo sviluppo delle cellule ovariche. Si tratta di un aspetto poco affrontato dalla ricerca e potrà rivelare aspetti interessanti per la salute umana. Evoo dell’Asi, infine, studia l’impatto dell’esposizione alle condizioni ambientali spaziali a bordo della Iss sulle caratteristiche fisico-chimiche, sensoriali, nutrizionali e microbiologiche dell’olio extra vergine di oliva».

L’equipaggio della Crew-4 è composto anche dagli astronauti e dalle astronaute della Nasa Kjell Lindgren, Robert Hines e Jessica Watkins, e insieme raggiungeranno la Stazione Spaziale a bordo della navicella Crew Dragon di SpaceX con il lanciatore Falcon 9. Il liftoff è in programma il 21 aprile e una seconda finestra di lancio di backup è prevista per il 23.

Samantha Cristoforetti ha già  volato a bordo della Iss con la missione Futura dell’Asi nel 2014. L’Italia contribuirà alla missione Minerva attraverso l’Agenzia Spaziale Italiana con l’invio di nuovi esperimenti scientifici. Compito di Samantha Cristoforetti sarà anche seguire alcuni esperimenti già a bordo della Iss e avviati nel 2019 dal collega Luca Parmitano durante la missione Beyond.

Exit mobile version