Site icon Global Science

Una pericolosa ‘danza’ cosmica

Sembrano impegnate a volteggiare in un valzer facendo sfoggio del loro scintillio, ma in realtà la loro danza nasconde manovre pericolose che non sono sfuggite allo sguardo acuto di Hubble: si tratta delle galassie a spirale Ngc 5953 e Ngc 5954. Il livello di interazione cui sono giunte ha fatto guadagnare loro il nome collettivo di Arp 91.

La coppia danzante si trova ad una distanza di circa 113 milioni di anni luce dalla Terra, nella costellazione del Serpente, ed è stata scoperta il 17 aprile 1784 da William Herschel. Nell’immagine di Hubble, Ngc 5953 è la galassia posta più in basso e ha un aspetto tondeggiante, mentre la sua compagna Ngc 5954 la sovrasta e ha una forma ovale. Le due entità appaiono di forma differente a causa del loro orientamento rispetto alla Terra.

Arp 91 offre agli studiosi un esempio lampante dei processi di interazione che si verificano tra le galassie. Ngc 5953 sta chiaramente attraendo a sé Ngc 5954, che infatti presenta uno dei suoi bracci proteso in maniera evidente verso la compagna.

L’interazione tra i due soggetti è dovuta all’attrazione gravitazionale: questi fenomeni sono piuttosto comuni tra le galassie e costituiscono una parte integrante della loro evoluzione. La maggior parte degli astronomi ritiene che le collisioni tra le galassie a spirale producano la nascita di nuove entità dalla forma ellittica. Questi scontri, pur essendo estremamente energici, non sono repentini: tali processi richiedono centinaia di milioni di anni, quindi l’aspetto di Arp 91 rimarrà ancora per lungo tempo così come è stato ritratto da Hubble.

Arp, la sigla del nome collettivo delle due galassie, indica un catalogo astronomico dedicato a 338 galassie con delle particolarità: “The Atlas of Peculiar Galaxies”, realizzato nel 1966 dall’astronomo statunitense Halton Arp.

(Crediti immagine in alto:  ESA/Hubble & NASA, J. Dalcanton – ringraziamenti, J. Schmidt)

Exit mobile version