Site icon Global Science

Mitigazioni d’impatto ambientale per il programma Starship SN20

In attesa di rilasciare un permesso sperimentale a SpaceX per i lanci orbitali del suo veicolo Starship SN20 ed il Super Heavy Booster BN4,  la Federal Aviation Administration – FAA – ha rilasciato una valutazione d’impatto ambientale – PEA –  lo scorso 16 settembre aperta alla valutazione del pubblico.

La valutazione raccoglierà, nell’arco di un mese, i commenti di coloro che vorranno partecipare ai due incontri aperti a tutti da remoto e in calendario per  il 6 e il 7 ottobre, al fine di integrare le richieste per tener conto delle mitigazioni d’impatto ambientale per il più grande veicolo spaziale di Space X.

I precedenti voli di prova suborbitali a bassa quota di Starship hanno utilizzato una precedente valutazione ambientale, preparata quando SpaceX prevedeva di lanciare i razzi Falcon 9 e Falcon Heavy dal suo sito di Boca Chica, in Texas. La FAA ha ritenuto non applicabile la precedente versione della licenza visto che la configurazione Starship/Super Heavy è molto più grande.

Il rapporto della FAA è ancora in fase di bozza e  non parla nello specifico di licenza al volo. Si limita a richiedere l’adeguamento di alcuni fattori inclusi nella valutazione: dalla qualità dell’aria e dell’acqua al rumore e agli effetti visivi che devono essere mitigati attraverso le misure indicate nel rapporto. La  SpaceX, in ogni caso, deve attenersi a interventi per ridurre al minimo il rilascio di materiali pericolosi e rifiuti e ripulire eventuali fuoriuscite.

Oltre la richiesta di commenti del pubblico, la FAA richiederà alla Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti un parere formale, al fine di tutelare le specie in via di estinzione intorno a Boca Chica, il sito di lancio in Texas.

La  valutazione sarà valida solo per 20 lanci di prova suborbitali per anno nella fase di sviluppo di Starship da Boca Chica e fino a cinque lanci orbitali di Starship/Super Heavy all’anno. È probabile che la domanda prevista di SpaceX per Starship ne richieda un numero maggiore e, in quel caso, sarà necessario ottenere una rivalutazione delle mitigazioni degli impatti ambientali, ha dichiarato la FAA lo scorso 17 settembre.

Intanto in un tweet, il fondatore di Space X invita il pubblico ad una partecipazione ampia negli incontri pubblici del 6 e del 7 ottobre da cui dipendono, secondo Elon Musk, il futuro dell’umanità sulla Luna, Marte e oltre.

Il 18 ottobre terminerà la fase di verifica e la FAA terrà conto dei commenti del pubblico e altri pareri richiesti inserendo il tutto in una versione finale della valutazione ambientale. Solo dopo aver raggiunto una proposta d’impatto ambientale significativa la FAA completerà il processo di licenza per i lanci orbitali di Starship/Super Heavy.

In apertura il personale di SpaceX attacca un veicolo Starship al suo Super Heavy in un test di agosto. I lanci orbitali di Starship/Super Heavy non possono iniziare fino a quando la FAA non avrà completato una valutazione ambientale dei lanci proposti. Credito: SpaceX

Exit mobile version