Site icon Global Science

“Cattail” potrebbe essere un nuovo braccio della via Lattea

Soprannominata “Cattail”, l’estensione di polvere e gas appesa al bordo esterno della Via Lattea è stata osservata grazie al radiotelescopio FAST – Five-hundred-meter Aperture Spherical Radio Telescope, situato nella provincia di Guizhou, Cina.

Studi sistematici su una regione del cielo nota come Cygnus-X, un’enorme regione di formazione stellare situata a circa 4.500 anni luce di distanza, hanno permesso a  Keping Qiue e ai suoi colleghi di notare nubi di gas di  idrogeno che sembravano essere molto indietro.

Combinando le osservazioni di FAST, che vede l’universo attraverso la porzione radio dello spettro elettromagnetico utile per osservare le nubi di gas freddo contenenti idrogeno,  con i dati di un telescopio in Germania e un altro in Australia, i ricercatori sono stati in grado di mappare “Cattail”, che si estende su quasi 3.600 anni luce a una distanza di circa 68.000 anni luce dalla Terra, rendendola il più grande filamento di gas gigante più distante mai visto prima.

Il team ha stimato una massa pari a 65.000 soli e la sua reale estensione potrebbe essere ancora più grande, forse fino a 16.000 anni luce di diametro. Hanno dettagliato le loro scoperte in un articolo pubblicato il 4 agosto nel database di prestampa arXiv, accettato per la pubblicazione su Astrophysical Journal Letters.

La Via Lattea è una galassia a spirale gigante che ha un rigonfiamento centrale circondato da  quattro bracci attorcigliati contenenti stelle, gas e polvere: due bracci principali chiamati Scutum-Centaurus e Perseus, e due bracci minori schiacciati tra loro chiamati Norma e Sagittarius, secondo la NASA . La Terra è su un ramo del braccio del Sagittario chiamato Orion Spur.

“Cattail” si trova all’estremità esterna della Via Lattea, situata circa tre volte più lontana di noi dal centro galattico.

In apertura: Rappresentazione artistica della Via Lattea. La nostra galassia natale è organizzata in vasti bracci a spirale. (Credito immagine: NASA/Adler/U. Chicago/Wesleyan/JPL-Caltech)

Exit mobile version