Site icon Global Science

Ingenuity fa da guida

L’immagine in 3D di creste basse sulla superficie del cratere Jezero è stata scattata dall’elicottero Ingenuity della NASA, che ha catturato i due scorci il 24 luglio durante il suo decimo volo. Ingenuity ha colto le vedute durante il suo volo più complesso, nel quale è salito a una nuova altitudine record di 12 metri. L’elicottero ha quindi effettuato quattro cambi di rotta e ha scattato 10 immagini con la telecamera a colori del velivolo prima di atterrare. La foto 3D è stata creata combinando due di queste immagini, offrendo ai tecnici del rover una prospettiva più ricca, mentre pianificano i prossimi passi nella loro campagna scientifica.

Nella ricerca di segni di vita antica su Marte, il team della missione sta considerando l’ipotesi di perforare un campione di roccia o sedimento nelle creste rialzate, il che richiederebbe diversi giorni marziani, o sol, perché Perseverance raggiunga la meta. Con le immagini di Ingenuity, il team del rover ora ha un’idea molto migliore di cosa aspettarsi se dovessero confermare l’ipotesi e del valore scientifico della stessa.

«Da quando siamo atterrati al cratere Jezero, è chiaro a tutti noi che c’è un’abbondanza di ricchezze geologiche da esplorare», ha affermato Ken Williford, vice scienziato del progetto Perseverance al JPL. «Queste anteprime aeree di Ingenuity forniscono informazioni utili a ridurre le opzioni e andare avanti con l’attività di esplorazione del nostro angolo di Marte».

Exit mobile version