Site icon Global Science

Una ‘zucca’ cosmica per Hubble

La festa di Halloween è alle porte e Hubble, già pronto per celebrare la popolare ricorrenza, ha realizzato uno scatto in tema: l’oggetto celeste che ha posato per il celebre fotografo spaziale ha un look che lo fa sembrare un ‘Jack-o-lantern’, ovvero la zucca intagliata simbolo per eccellenza di questa festività di origine celtica.

In realtà, dietro a quello che sembra un buffo volto sorridente e animato da occhi fiammeggianti si nasconde una coppia di galassie, impegnata in una pericolosa manovra: si tratta di Ngc 2292 e Ngc 2293, immortalate mentre stanno compiendo i primi passi di una collisione.

Le due galassie, situate ad una distanza di circa 120 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione del Cane Maggiore, hanno appena un accenno di struttura a spirale e devono il loro brillante colore arancione alla presenza di stelle rosse dall’età matura. Gli ‘occhi’ di questo ‘Grande Cocomero’ cosmico sono in realtà le zone in cui si trovano due buchi neri super-massicci e dove si è verificata un’intensa concentrazione di stelle, mentre il ‘sorriso’ presenta una tonalità che vira sul blu dovuta a cluster stellari nati di recente. L’insieme di astri in primo piano, che ricorda una spruzzata di glitter, conferisce un tocco ulteriormente festoso alla foto.

Gli astronomi tengono sotto controllo i movimenti di Ngc 2292 e Ngc 2293, dato che dalla loro collisione dovrebbe originarsi un’ampia galassia a spirale: si tratta di una condizione che si verifica molto di rado e che potrebbe dipendere dalla traiettoria che i due soggetti stanno seguendo. Una traccia di questa futura entità si potrebbe riscontrare nel ‘sorriso’, che, abbracciando ambedue le galassie, sembra dare il ‘la’ alla nascita di un braccio a spirale. Secondo gli studiosi, le due galassie potrebbero produrre in futuro qualcosa di simile a Ugc 2885, la cosiddetta Galassia di Rubin.

 

Exit mobile version