Site icon Global Science

187 milioni di dollari per HALO

187 milioni di dollari alla Northrop Grumman. È quanto assegnato dalla NASA al gruppo industriale che ha base in Virginia, negli Stati Uniti, per progettare il modulo abitativo per il gateway lunare dell’agenzia spaziale USA, una stazione spaziale in orbita lunare. La notizia dell’incarico risale in effetti al luglio dello scorso anno, è di oggi quant’è il valore del contratto in oggetto.

La Northrop Grumman dovrà costruire il modulo abitativo pressurizzato destinato all’equipaggio sulla stazione lunare, modulo chiamato avamposto abitativo e logistico (HALO). La compagnia baserà il proprio progetto sulla navicella spaziale Cygnus, che dal 2014 effettua missioni di carico robotizzate per la Stazione Spaziale Internazionale per la NASA.

La società della Virginia è impegnata anche nella cordata, guidata da Blue Origine, per la realizzazione del modulo lunare.

Lo scorso venerdì la NASA ha annunciato alcuni termini dell’accordo: la Northrop Grumman riceverà 187 milioni di dollari per il progetto di HALO una volta che avrà superato la revisione preliminare del progetto, che dovrebbe essere completata entro la fine di quest’anno.

«L’aggiudicazione di questo contratto rappresenta un’altra pietra miliare nel nostro piano di costruzione di operazioni lunari solide e sostenibili», ha dichiarato l’amministratore della NASA Jim Bridenstine. «La stazione Gateway è componente chiave dell’architettura Artemis per i nostri piani di esplorazione umana sulla luna in preparazione delle future missioni umane su Marte».

Artemis è il programma di esplorazione lunare con equipaggio della NASA, che mira a far atterrare due astronauti vicino al polo sud della luna nel 2024 e stabilire una presenza umana sostenibile sopra e intorno al nostro satellite entro il 2028. Come sottolineato da Bridenstine, il progetto è parte integrante di un altro passo da gigante: portare gli astronauti su Marte, che la NASA intende fare negli anni ’30.

Exit mobile version