Site icon Global Science

Tris di scoperte per Tess

Un esopianeta che orbita attorno a due stelle, un secondo mondo extrasolare di tipo terrestre potenzialmente abitabile e un’esclissi stellare. Questo è l’ultimo, ricco bottino di osservazioni acquisite dal satellite Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite) della Nasa.

La prima scoperta nella lista di Tess è il sistema TOI 1338, situato a 1300 anni luce di distanza nella costellazione del Pittore (o Pictor). Il pianeta del sistema – TOI 1338 b –  è circumbinario, termine utilizzando per indicare un pianeta che orbita attorno ad entrambe le componenti di un sistema binario. Esso è circa 6,9 volte più grande della Terra, tra le dimensioni di Nettuno e Saturno. Orbitando quasi nello stesso piano delle stelle, il pianeta subisce regolarmente eclissi stellari.

Le due stelle orbitano l’una attorno all’altra ogni 15 giorni; una è il 10% più massiccia del nostro Sole, mentre l’altra è più fredda e la sua massa è pari a un terzo di quella della nostra stella. Non è stato facile per Tess scovare questo sistema poiché il transito del pianeta è irregolare, tra i 93 e i 95 giorni, e varia a causa del movimento orbitale delle due ‘compagne’.

 

 

Il satellite ha dato prova delle sue abilità anche nell’individuare il primo mondo extrasolare, di dimensioni simili alla Terra, scoperto nella zona abitabile di una stella.  Si chiama TOI 700d e la sua presenza è stata confermata anche dal telescopio spaziale Spitzer della Nasa.  La sua stella, TOI 700, è una piccola nana di tipo M, situata a poco più di cento anni luce di distanza, nella costellazione meridionale del Dorado. Massa e dimensioni sono circa il 40% di quelle del Sole.

Il pianeta più esterno del sistema è l’unico situato nella zona abitabile ed è 20% più grande della Terra; orbita ogni 37 giorni attorno alla stella e riceve da essa l’86% dell’energia che il Sole fornisce alla Terra. Solo missioni future potrebbero essere in grado di identificare se i pianeti di questo sistema hanno atmosfere e, in tal caso, determinare la loro composizione.

 

 

L’ultima scoperta di Tess riguarda Alpha Draconis, una stella ampiamente studiata negli anni e visibile ad occhio nudo. Nota anche come Thuban, la stella si trova a 270 anni luce di distanza nella costellazione settentrionale del Dragone.

Attraverso le osservazioni del satellite è stato possibile osservare che Alpha Draconis e la stella compagna più debole si eclissano regolarmente. Le eclissi sono brevi, durano solo sei ore e il sistema si colloca tra quelli binari più brillanti mai conosciuti. Le due stelle sono ampiamente distanti l’una dall’altra e interagiscono solo gravitazionalmente. La prima è 4,3 volte più grande del Sole con una temperatura di circa 9.700 gradi, mentre la sua compagna è cinque volte più debole e probabilmente grande la metà. Sistemi di questo tipo sono preziosi per gli astronomi poiché permettono loro di misurare massa e dimensioni di entrambe le stelle con estrema precisione.

Insomma, per il cacciatore di esopianeti il nuovo anno è iniziato alla grande.

 

Exit mobile version