Seleziona Pagina

Le dune svelano indizi sul passato di Marte

Le dune svelano indizi sul passato di Marte

NUOVO STUDIO/Una ricerca pubblicata sul Journal of Geophysical Research mostra che le dune fantasma disseminate sulla superficie di Marte possono fornire indizi sul passato del pianeta

Fulvia Croci12 luglio 2018

Centinaia di dune a forma di mezzaluna costellano la superficie di Marte. Individuate in due differenti aree il bacino di Hellas Planitia e il  Nocthis Labirinthus,  le dune si sono state rinominate fantasma, per via della loro natura enigmatica. Secondo quanto appare nella ricerca pubblicata sul Journal of Geophysical Research, la  loro forma curva racchiude molte indicazioni sulla direzione dei venti che spiravano sul pianeta miliardi di anni fa.

Queste informazioni potrebbero fornire diversi indizi sul clima passato di Marte e sull’esistenza di condizioni favorevoli alla vita. Ma in che modo le dune sono diventate fantasma? Circa due miliardi di anni fa, acqua e colate laviche hanno coperto le dune con i loro sedimenti che si sono induriti al loro interno, proprio come una muffa.

Il vento ha poi spazzato i residui all’interno lasciando un guscio vuoto, creando appunto la duna fantasma. Gli scienziati ritengono che alcune di esse possano conservare ancora oggi tracce di sabbia e che quest’ultima possa a sua volta portare con sé sostanze ed elementi utili a reperire preziose informazioni che possano svelare i misteri sul passato del pianeta rosso.

Circa l'autore

L’editoriale

Tutti i numeri di Global Science 

di Francesco Rea

97.000 utenti unici mensili. questo è il dato che Global Science ha registrato a partire dal mese di agosto confermato a settembre e che sembra essere il trend per quanto riguarda il nostro giornale online… Continua a leggere

NEWSLETTER

iscrizione newsletter

Tweet spaziali

IL SITO DELL’ASI

ASITV

I PODCAST

ADV